Vi ripropongo un'intervista di qualche anno fa a un'atrice di thriller molto amata dal pubblico, Angela Marsons.

 

1) Angela, è un grande onore poterla intervistare, grazie per il tempo che ci sta dedicando. “Urla nel silenzio” segna il suo esordio nel mondo del Thriller. Abbiamo letto che in passato, alcuni suoi scritti sono stati rifiutati dalle case editrici, spingendola ad auto pubblicarsi. Nonostante gli inizi difficili, Lei è arrivata ad essere la numero uno. Si aspettava questo grande successo?

Si, è vero, per molti anni ho provato a proporre i miei lavori alle maggiori case editrici, ma venivano sempre rifiutati. Infine, mi sono auto pubblicata due romanzi di narrativa rosa, che purtroppo hanno venduto pochissime copie ciascuno. Ho finalmente avuto la possibilità di presentare ai lettori i miei romanzi thriller quando, un piccolo editore digitale si è appassionato alla serie di Kim tanto da correre il rischio di pubblicarla. Oggi la serie è stata tradotta in più di venti lingue e sono orgogliosa di dire che l’Italia è stata tra i primi paesi a pubblicare i miei libri. Certamente non mi sarei mai aspettata questo livello di interesse e mi sento grata ogni giorno perché ho la possibilità di fare quello che amo per vivere.
2) Protagonista di entrambi i romanzi è Kim, una donna forte, dal passato molto tormentato e dal presente difficile. Com’è nato questo personaggio? Cosa può dirci dei personaggi secondari, come Nicole e Alex?

Il personaggio di Kim è rimasto nella mia testa per anni, ma a causa del suo essere così brusca e rude, non l’ho mai liberata nelle mie pagine. Dopo tanti anni di rifiuto ho deciso finalmente di lasciarla uscire, scrivendo il libro che ho sempre desiderato scrivere, Urla nel silenzio. Alex è esattamente come ho sempre immaginato di descrivere un vero sociopatico, una persona priva di rimorsi o sensi di colpa e volevo proprio che fosse una donna.

 

3) Alcune recensioni hanno definito il personaggio di Kim un po’ forzato a causa della sua abilità nel risolvere i casi anche nelle situazioni più difficili. Cosa risponde a queste critiche?

Kim è sempre circondata da indizi che le permettono di risolvere i suoi casi A volte forse sono più difficili da scovare, ma ci sono sempre piccole tracce sulla sua strada. Fortunatamente la maggior parte dei lettori si identifica, comprendendola completamente, con lei, anche se non sempre la apprezza.
4) Lei vive nella Black Country e proprio qui ha scelto di ambientare le sue storie: c’è un motivo particolare? Ci sono altri legami con la sua vita nei suoi romanzi?

Per molti anni ho scritto storie, scegliendo ambientazioni che potessero piacere agli editori e alle case editrici, ma non erano luoghi che conoscevo particolarmente bene, così quando ho deciso di scrivere la storia che volevo, ho anche scelto di ambientarla nel posto in cui vivo, così da poterlo descrivere accuratamente.

6) Ha mai pensato di trasformare i suoi romanzi in una serie tv?

Da quel che ho capito questa è una prospettiva molto allettante per tanti scrittori, ma io ho sempre e solo voluto scrivere libri. Inoltre il mio contratto prevede la pubblicazione di 16 libri della serie di Kim e penso che mi terranno molto occupata per i prossimi anni.
7) Parliamo per un secondo di lei in veste di lettrice. Quali sono i suoi autori preferiti? Conosce il genere del Thriller Nordico?

Io sono una fan del genere thriller e leggo in ogni momento libero. I miei autori preferiti sono Val McDermid, Lynda La Plante, Karin Slaughter and Carol O’Connel. Non ho ancora letto un thriller nordico ma ne ho qualcuno nella mia lista di libri da leggere.

Vi ringrazio moltissimo per l’intervista.

 

 

L'intervista è apparsa sul sito thrillernord.it, con il quale ho collaborato a lungo. Ringrazio la ex collega Manuela Fontenova per il prezioso aiuto nella traduzione.

Ha esordito nel thriller con Urla nel silenzio, bestseller internazionale ai primi posti delle classifiche anche in Italia. La serie di libri che vede protagonista la detective Kim Stone prosegue con Il gioco del maleLa ragazza scomparsa, Una morte perfetta, Linea di sangue Le verità sepolte. Vive nella Black Country, in Inghilterra, la stessa regione in cui sono ambientati i suoi thriller. I suoi libri hanno già venduto più di 3 milioni di copie. Per saperne di più: www.angelamarsons-books.com

Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.