Skip to content

Follemente felice, di Jenny Lawson

Come dice il titolo completo: “Furiously Happy. A Funny Book About Horrible Things”. Veramente molto molto funny, questa furiosa felicità. Mi sono fatta delle grasse risate e sono follemente felice di aver letto questo libro.

Non si tratta di un vero e proprio romanzo, bensì di una sorta di flusso di coscienza di questa simpaticissima blogger, Jenny Lawson (che, confesso, non conoscevo, mentre pare essere molto famosa in America; mi informerò!).

L’ho letto in inglese, che… come dire, non è esattamente la mia lingua madre…. Eppure… l’ho divorato. E lo regalerò a tutta la mia famiglia!

Sì, perché una famiglia come la mia ha bisogno di un libro come questo! Parlare della depressione in un modo così leggero e positivo non è facile, ma Jenny ci riesce alla grande.

O lo ami o lo odi

O lo ami o lo odi, Follemente felice, secondo me, perché a seconda di come lo prendi può sembrarti dissacrante.

Io lo amo.

E lo amo perché un libro con una copertina così io non posso che amarlo. Lo amo perché mi ha fatto venire voglia, già dalle prime pagine, di correre in libreria, comprarmi il cartaceo e una bella matita, e sottolinearlo tutto. Lo amo perché la mattina, magari di lunedì, quando non hai proprio voglia di alzarti dal letto e andare al lavoro, lo apri a una pagina a caso, leggi tre righe, e riparti con più energia.

follemente felice

Jenny è proprio matta, nell’accezione più meravigliosa del termine; di quelle matte che riescono a sorridere di ogni loro problema (lavorandoci su, eh), di quelle matte che ironizzano su ogni aspetto della vita, quando serve; di quelle matte che sanno quando “fare l’opossum” e quando non farlo!

Dissacrante, profonda e follemente felice

Una famiglia, una vita, buffa, un po’ sgangherata, che ci viene raccontata in un modo che non può non farti sorridere.

Jenny sviene dal veterinario e “woke up shirtless in the lobby with a bunch of strangers and dogs looking down at me”… hihihihi. Mi figuro la scena!

Troppe sarebbero le citazioni da Follemente felice; farei prima a fare un bel “copia e incolla”.

Per farvi capire, in questo libro trovi frasi come

I wonder if when birds are new they try to land on clouds? And if so is it like when you think you’ve gone down the last stair but there’s still another one and you step off and make that weird “oof” noise and everyone looks at you? That would suck. But at least birds are hidden when they fuck up and fall through clouds

Ecco, questo è un po’ tutto il tono del libro; quindi non leggetelo se non amate le situazioni surreali (o meglio, reali, ma raccontate in modo surreale), non leggetelo se non amate i flussi di coscienza di una persona che non è proprio “normal normal”. Non leggetelo se non sapete cosa sono depressione e ansia.

follemente felice

Perché se pensate che questo libro possa non piacervi, non dovete leggerlo. Va letto con spirito positivo e non va criticato negativamente. Perché mi è piaciuto troppo, e non mi va di sentirne parlare male. Ecco.

Non fraintendetemi, però: Follemente felice non è solo una sequela di battute e situazioni assurde; è un libro ben serio e profondo. Un libro che aiuta a vedere le cose della vita dal giusto lato.

I can’t think of another type of illness where the sufferer is made to feel guilty

Questo libro ha uno scopo ben preciso e dichiarato

When we share our struggles we let others know it’s okay to share theirs

e secondo me lo raggiunge appieno.

In conclusione

Quindi, per favore (per fare un favore a voi, dico) leggetelo, soprattutto in quei giorni in cui vi fate schifo, in cui le vite degli altri vi sembrano super luminose e la vostra un buio atroce, quei giorni in cui la vostra casa vi sembra un covo di acari e quella degli altri il castello di cenerentola dopo che lei lo ha pulito tutto in ginocchioni, in quei giorni in cui pensate che chi vi sta vicino non vi capisca… in quei giorni in cui avete semplicemente voglia di farvi due risate leggendo un libro.

E ricordate:

the only person you need to be better than is the person you were yesterday

Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares
Scroll To Top